Borgo Antico XIX sec.

B&B Gesturi

La Villa “ Borgo Antico XIX sec.” è situata alle pendici dell’altopiano della Giara, La fama della zona è legata principalmente alla sua selvaggia e incontaminata bellezza, abitata da animali rarissimi. L’area è infatti frequentata dall’unico branco esistente in Italia e in Europa di cavalli selvatici meglio noti come “cavallini della Giara”. Di ridotte dimensioni, la loro origine è avvolta nel mistero, particolare che accresce il fascino di questi animali robusti e tranquilli. Tutto questo ambiente è dominato dalle querce da sughero. Caratteristica unica di questi alberi è la loro “storta postura”. Quasi tutti infatti, risultano essere inclinati per via della forza del vento che soffia impetuoso e indisturbato per quasi tutto l’anno riuscendo a piegare le piante, fin da piccole e adagiandole con gli anni ad una posizione quasi obliqua.
Oltre alle chiese, il territorio di Gesturi è contraddistinto dalla presenza di numerosi siti nuragici. È infatti impressionante il quantitativo di testimonianze prenuragiche (menhir, domus de janas), nuragiche come i nuraghi e le tombe dei giganti, e punico-romane presenti sul territorio.

Cosa fare a Gesturi e dintorni

Gite – Escursioni – Visite Archeologiche – Sagre e Feste Religiose

Il comune di Gesturi è situato all’altitudine di 320 metri sul livello del mare, nella regione storica della Marmilla, famoso per la presenza dell’altopiano della Giara che lo sovrasta e per aver dato i natali al beato cappuccino fra Nicola. Risulta essere un luogo di rilievo non solo da un punto di vista paesaggistico, ma è anche un importante centro religioso che presenta inoltre interessanti aspetti archeologici e faunistici; non mancano certo le opportunità di gite, escursioni naturalistiche, visite storiche/archeologiche o la possibilità di partecipare a feste religiose. Inoltre per i più piccoli e forse anche per i più grandi, il fascino del parco Sardegna in miniatura saprà riservare delle sorprese realmente particolari.

Giara di Gesturi

La fama della zona è legata principalmente alla sua selvaggia e incontaminata bellezza, abitata da animali rarissimi. L’area è infatti frequentata dall’unico branco esistente in Italia e in Europa di cavalli selvatici meglio noti come “cavallini della Giara”. 

Casa di Frà Nicola da Gesturi

Nel centro storico del paese, a pochi metri dalla chiesa parrocchiale e nell’omonima via, si trova la casa del Beato Nicola, conosciuto da tutti come “Frate Silenzio”. Si tratta di un edificio semplice, che mostra i caratteri tipici delle costruzioni contadine.
Un grande portale ad arco realizzato in pietra conduce al cortile interno con pavimentazione in acciottolato, sul quale si affacciano il loggiato per il ricovero degli animali, il soppalco per la conservazione delle granaglie, e le stanze.

Casa Zapata

“Casa Zapata” una meravigliosa e complessa residenza fatta erigere dall’antica e nobile famiglia aragonese degli Zapata a partire dalla fine del XVI secolo 

Negli anni novanta del secolo scorso durante lavori di restauro del palazzo si è scoperto che il palazzo Zapata fu edificato sopra i resti ben conservati di un insediamento nuragico .

Barumini 

Da non trascurare la vicinanza a Barumini (4 Km) famosa in tutto il mondo per il complesso nuragico ” Su Nuraxi” dichiarato dall’Unesco “Patrimonio dell’Umanità.

Parco
Sardegna in miniatura


IMMAGINA… di poter percorrere l’intera Sardegna nel breve spazio di una passeggiata, prosegui ripercorrendo la storia dell’uomo fino ad arrivare agli imponenti nuraghi ricostruiti a grandezza naturale…, viaggia indietro nel tempo quando i dinosauri erano i padroni incontrastati del mondo, oppure teletrasportati nell’immensià dello spazio cosmico  con l’esperienza unica del Planetario; metti tutto questo in una cornice ambientale unica arricchita dai profumi tipici della macchia mediterranea… Aggiungi… tra i tanti servizi offerti, la possibilità di degustare alla “trattoria del Parco”, pietanze tipiche locali con la pasta fresca, gli arrosti, l’agnellino al mirto, le immancabili sebadas, alla riscoperta dei sapori autentici di una volta… E adesso apri gli occhi…

Parco dei dinosauri
Era Glaciale

Per la prima volta in Sardegna uno straordinario percorso con i Dinosauri che grazie a sofisticate tecniche animatroniche sono in grado di muoversi, respirare, osservare, ruggire… insomma vivere! L’occasione dunque per poter ripercorrere gli scenari di 250 milioni di anni fa alla scoperta di questi incredibili giganti preistorici, gli animali più misteriosi e affascinanti della storia dell’evoluzione riprodotti in scala naturale e con rigore scientifico grazie alla consulenza di illustri paleontologi. 

MudA
Museo Medievale di Las Plassas

Un piccolo museo, ricco di storia e di immaginazione.
Questo museo è situato nel piccolo centro di Las Plassas, paese che si attraversa per dirigersi verso Barumini e la sua reggia nuragica.
Vale la pena fermarsi e scoprire una parte della storia sarda meno nota legata al medioevo sardo e al periodo dei giudicati.
Il museo, nato recentemente, sfrutta una interessante tecnica immersiva multimediale che consente al visitatore di scoprire come si viveva ai tempi del Regno di Arborèa.

Castello di Las Plassas

Roccaforte della ‘cintura’ difensiva di confine del giudicato di Arborea, insieme al castello di Monreale di Sardara e all’Arcuentu di Guspini, ebbe un ruolo fondamentale nella guerra contro la Corona d’Aragona e si racconta che vi soggiornarono prima il giudice Mariano IV e poi (forse) sua figlia, la mitica giudicessa Eleonora, co-autori del codice di leggi sarde Carta de Logu.

Castello di Sanluri

Il Castello, posto fra i giudicati di Cagliari ed Arborea, ai margini del Campidano e sotto le colline della Marmilla.
Di forma quadrata con lati di 26 metri, mura alte 12 metri e spesse 2 metri, ai suoi angoli si elevano quattro torrette. Nell’ interno della corte si nota una scala a ” T ” , in pietra, che porta al primo piano del cosidetto ” palazzo “, sorto nel 1355, per volontà di Pietro IV d’ Aragona.

Museo Genna Maria Villanovaforru

Il Museo Archeologico di “Genna Maria” si trova nel centro storico del piccolo paese di Villanovaforru, di circa 700 abitanti, centro abitato della regione storica della Marmilla. Per arrivarci, percorrendo la S.S. 131 “Carlo Felice” al chilometro 50 circa.
Perché è importante visitarlo
La scelta espositiva dei reperti esalta il rapporto tra gli oggetti d’uso e gli ambienti di rinvenimento, ricostruendo la vita all’interno di un’abitazione di tremila anni fa.
Tra i reperti fittili più significativi gli strumenti di dominio del fuoco quali fornelli portatili, portabraci, alari, coppe di cottura sostitutive del forno. Le brocchette askoidi si confrontano con reperti analoghi rinvenuti nella Toscana marittima, a Creta e (frammentari) in altre località del Mediterraneo (Cartagine) e della Costa Atlantica (Cadice).

Ape Calessino in Tour

Potete scoprire il paese turistico di Gesturi, Barumini e la Marmilla, a bordo dell’Ape Calessino!
Visiteremo il vecchio centro storico, il ponte romano, le chiese e i monumenti storici del paese, o le campagne circostanti, l’Altopiano della Giara di Gesturi, e tutte le meraviglie che questo territorio pieno di ricchezze offre! Si può arrivare fino al Castello di Sanluri.

Isili – Kayak Tour nel lago di San Sebastiano

Le abbondanti acque del territorio confluiscono nella diga di is Barroccus, di Isili,  che sbarrando il fiume Mannu, ha dato origine il lago di san Sebastiano: un parco all’aria aperta dove praticare, attorno e all’interno dello specchio d’acqua, trekking, pesca sportiva, escursioni in canoa e biking. Al centro del lago, su un isolotto, emerge la chiesetta omonima.  Sulle rive del San Sebastiano si ergono imponenti falesie, formatesi 23 milioni di anni fa.

Free climber sulle falesie di Isili

Sulle rive del San Sebastiano spuntano imponenti falesie, formatesi 23 milioni di anni fa. Appassionati di arrampicata e free climbers professionisti arrivano da tutta Europa tutto l’anno per scalare pareti a strapiombo e canyon di is Barroccus che presentano oltre trecento ‘vie’ chiodate con vari gradi di difficoltà.

Feste e sagre religiose

Non mancano di certo le iniziative storico/culturali dedicate ai turisti.
La festa di Fra Nicola da Gesturi (prima domenica di agosto) è senza dubbio l’evento più importante e riguarda la ricorrenza della morte di Fra Nicola, beatificato nel 1999 da Papa Giovanni Paolo II; ormai prossimo alla santificazione come richiesto da Papa Francesco. 
Share This